Demetra con Amani per celebrare le nostre “radici” nel nuovo calendario 2018

Demetra con Amani per celebrare le nostre “radici” nel nuovo calendario 2018

“Chi conosce la scienza

sente che un pezzo di musica

e un albero hanno qualcosa in

comune, che l’uno e l’altro sono

creati da leggi ugualmente logiche e semplici”

CECHOV

Da trent’anni ci occupiamo di alberi, di quelli dei piccoli giardini domestici, di quelli degli orti botanici, fino a quelli maestosi nelle grandi foreste.
In città, in campagna, nei paesi sparsi tra le colline, tra le rocce e sul mare, ovunque fosse necessario un parere esperto e sicuro.
Ogni volta ci siamo accostati agli alberi con umiltà e rispetto.Se l’albero è la congiunzione tra terra e cielo vogliamo essere parte di questa unità.
Abbiamo accompagnato uomini e donne di ogni età, per boschi e foreste per spiegare il grande mistero degli alberi, il silenzio ed il colore dei boschi, cogliendo, con stupore, la luce del sole che filtra tra i rami.
Abbiamo toccato la terra, giocato con le foglie, costruito con i rami capanne e strumenti per gioco, inventando per noi e per i ragazzi storie fantastiche.
Gli alberi sono presenti ovunque. Negli ambienti più sofisticati e nelle realtà più degradate e inquiete: sopravvivono all’incuria dell’uomo ma lo richiamano con la loro presenza alla responsabilità, lo richiamano alla bellezza, alla natura. In questa torrida estate e caldo autunno i boschi bruciano , e con essi un pezzo della nostra memoria. Noi li proteggiamo perché sono parte della nostra storia.

Quest’anno il calendario di Demetra ha cambiato formato. In ogni collezione che si rispetti c’è sempre il “fuori standard”. L’abbiamo fatto per una nobile causa, condividere con AMANI un impegno con chi ogni giorno si fa prossimo a giovani uomini e donne che lottano nelle grandi periferie dell’Africa per rimanere fedeli alla loro terra e cercare un futuro dignitoso.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.