Demetra ha progettato e realizzato una nuova struttura ludica a Borgomanero (NO), presso il Parco della Resistenza, effettuando anche il Life Cycle Assessment.

La struttura progettata e realizzata da Demetra si compone di un percorso/passerella sopraelevato, della lunghezza di 57 metri, il quale è stato progettato per adeguarsi al meglio all’area esistente consentendo i giusti spazi di manovra e sicurezza. Ha un alto “Play Value” in quanto presenta una variazione di pendenza della passerella e un’ampia gamma di possibilità di gioco con vari livelli di difficoltà, disposte su piani differenti. La passerella è fruibile da bambini con età superiore ai 4 anni e viene classificata come non facilmente accessibile.

L’infrastruttura ludica è realizzata interamente in acciaio, colorata con tonalità di grigio e ancorata al terreno con plinti in cemento armato.

L’analisi del Ciclo di Vita

Nell’ambito del progetto, al fine di quantificare l’impatto Demetra ha eseguito anche lo studio di analisi del ciclo di vita (LCA).

L’obiettivo di un’analisi Life Cycle Assessment (LCA) è quantificare gli impatti ambientali imputabili a un prodotto o a un servizio causati dai flussi di materia ed energia da e verso la natura (risorse estratte ed emissioni). Il termine “ciclo di vita” si riferisce al fatto che, per effettuare una valutazione imparziale, occorre eseguire un’indagine complessiva del problema: per un determinato prodotto è necessario considerare l’estrazione e/o la produzione e la fornitura delle materie prime necessarie; la produzione dei prodotti intermedi e del prodotto stesso, compreso il relativo imballaggio; i trasporti delle materie prime, dei prodotti intermedi, e del prodotto finito al sito di utilizzo; la fase d’uso e la successiva fine vita del prodotto (“from cradle to grave” ossia “dalla culla alla tomba”).

I principali margini di miglioramento nella sostenibilità ambientale dell’area giochi di Borgomanero sarebbero possibili attraverso una ancora più accurata scelta dei materiali. Rispetto alla pavimentazione in gomma sarebbe stato possibile selezionare materiali con impatti inferiori (es. ghiaia o corteccia per la pavimentazione) o il più possibile riciclati e riciclabili, ad esempio l’innovativa pavimentazione in sughero Playcork.

(notizia a cura di Sport&Impianti)

Leave a Reply

Your email address will not be published.