Villa Confalonieri venne eretta all’inizio del 1900 in stile eclettico su progetto degli architetti Bagatti-Valsecchi per volere della nobile famiglia milanese proprietaria del luogo. La facciata, simmetrica e pulita, nasconde la ricchezza degli spazi interni finemente decorati in stile barocco ai quali fanno da richiamo i preziosi arredi. Nella Villa è conservata una collezione di 324 ritratti di artisti realizzati alla fine del 1700 e una grande tela con l’albero genealogico della famiglia che riporta i membri della casata dal XV secolo fino alla metà del 1900.

Demetra ha contribuito nel riportare all’antico splendore il giardino all’italiana sulla facciata posteriore della villa.

Si è trattata di una riqualificazione conservativa, rispettosa dell’opera originaria, che ha interessato la manutenzione straordinaria del verde, la sistemazione dei vialetti e dell’anello pedonale (adatto ad essere percorso anche dalle carrozzine), il restauro del muro del giardino all’italiana e l’installazione dell’impianto d’illuminazione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.